Saul Steinberg mostra Triennale Milano
News

Alcune mostre che ci faranno entrare anche il primo dell’anno

«E se oggi andassimo a visitare una mostra?». In Emilia e dintorni di mostre aperte anche il primo dell’anno ce ne sono diverse

La festa dell’ultimo dell’anno è andata meglio del previsto. Brindare si è brindato ma trovate dentro di voi la forza di alzarvi dal letto e lanciare questa proposta: «e se oggi andassimo a visitare una mostra?». A seguire trovate un po’ di argomenti per controbattere all’obiezione più prevedibile («ma saranno chiuse»). In Emilia e dintorni ce ne sono diverse di mostre aperte, anche il primo dell’anno. Ne abbiamo selezionate alcune.

Mostre a Reggio Emilia, Parma, Modena

ARCHIVIO STORICO OFFICINE REGGIANE CAP. 3

Archivio Storico Officine Reggiane Cap. 3. Nella sede dello Spazio Gerra di Reggio Emilia la mostra realizzata a partire dai materiali storici dell’Archivio Reggiane, aperta fino al 27 marzo, si potrà visitare anche la mattina del 31 dicembre e il pomeriggio dell’1 gennaio.

Caleidoscopica. Ai Chiostri di San Pietro a Reggio Emilia si potrà visitare fino al 16 gennaio la mostra dedicata alle opere dell’illustratrice Olimpia Zagnoli: l’1 gennaio sarà aperta al pomeriggio e il 2 gennaio tutto il giorno.

Orizzonti del corpo. Il progetto – che unisce le arti visive, con le opere di tredici artisti contemporanei, la danza e la tecnologia, con l’utilizzo di strumenti virtuali e immersivi – è aperto al pubblico a Palazzo da Mosto a Reggio Emilia fino al 16 gennaio e si potrà visitare anche il pomeriggio dell’1 gennaio e il 2 gennaio tutto il giorno.

Banksy Building Castles in the Sky. La mostra a Palazzo Tarasconi di Parma dedicata al celebre street artist, visitabile fino al 16 gennaio, sarà aperta al pubblico anche la mattina del 31 dicembre e il pomeriggio dell’1 gennaio.

foto di Michele Alberto Sereni

Fondazione Modena Arti Visive. Aperte regolarmente da mercoledì a domenica – con apertura solo pomeridiana l’1 gennaio – le mostre a Palazzo Santa Margherita (“Hyperinascimento” di Luca Pozzi e “Figura” di auroraMeccanica) e alla Palazzina dei Giardini (“Monitoring control” di Paolo Cirio).

Mostre a Bologna e in Romagna

Times of Crisis. A Villa delle Rose a Bologna al pomeriggio dell’1 gennaio è aperta al pubblico la mostra “Times of Crisis” di Elisa Caldana (Pordenone, 1986) e Aki Nagasaka (Osaka, 1980), prodotta nell’ambito dell’edizione 2021 del Programma di Residenze ROSE dell’Istituzione Bologna Musei, visitabile fino al 23 gennaio.

Vecchi Vecchioni. Aperta tutti i giorni nella Sala Manica Lunga di Palazzo d’Accursio a Bologna la mostra che raccoglie i modellini degli artisti contemporanei che hanno interpretato la tradizione del Capodanno bolognese.

Dante. Un’Epopea POP. Aperta il 31 dicembre e l’1 gennaio al MAR di Ravenna la mostra che racconta l’epopea popolare di Dante Alighieri e del suo poema. L’esposizione si potrà visitare fino al 9 gennaio.

Mostre a Milano e Brescia

Tullio Pericoli. A Palazzo Reale, a Milano, aperta la mattina del 31 dicembre e il pomeriggio dell’1 gennaio la mostra che raccoglie oltre 150 opere realizzate da Tullio Pericoli tra il 1977 e il 2021, visitabile fino al 9 gennaio.

Triennale. Chiuse il 31 dicembre ma aperte il pomeriggio dell’1 gennaio le mostre alla Triennale di Milano, tra cui la personale del fotografo e regista francese Raymond Depardon e l’omaggio al grande disegnatore Saul Steinberg (foto).

La Cina (non) è vicina. Al Museo di Santa Giulia di Brescia è aperta regolarmente la mostra “La Cina (non) è vicina” di Badiucao, prima personale italiana dedicata all’artista-attivista cinese, attualmente “esiliato” in Australia.

Mostre in Toscana

Jeff Koons. A Palazzo Strozzi a Firenze aperta regolarmente tutti i giorni “Shine”, grande mostra dedicata a Jeff Koons, una delle figure più importanti e discusse dell’arte contemporanea a livello globale.

Keith Haring. Aperta regolarmente tutti i giorni anche la mostra dedicata a Keith Haring a Palazzo Blu a Pisa che raccoglie una ricca selezione di opere del Nakamura Keith Haring Collection.

Mostre a Torino

CAMERA. Due mostre a CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia di Torino aperta la mattina del 31 dicembre e il pomeriggio dell’1 gennaio: “We ❤ Sports” con 150 immagini dedicate a svariati eventi sportivi realizzate da Martin Parr (aperta fino al 13 febbraio) e “Sguardi Plurali“, 45 scatti selezionati nell’ambito di un concorso rivolto a giovani fotografi sui temi della migrazione e delle seconde generazioni.


foto: © Estate of Evelyn Hofer


Fotografia Europea 2022