"Caleidoscopica", la mostra di Olimpia Zagnoli ai Chiostri di San Pietro a Reggio Emilia
Mostre, News

Le foto di “Caleidoscopica” di Olimpia Zagnoli ai Chiostri di San Pietro

La mostra ripercorre 10 anni della carriera dell’illustratrice di fama internazionale, tra disegni, stampe, neon, tessuti e sculture

Venerdì 24 settembre 2021 ai Chiostri di San Pietro a Reggio Emilia ha aperto al pubblico la mostra “Caleidoscopica. Il mondo illustrato di Olimpia Zagnoli” a cura di Melania Gazzotti.

L’esposizione ripercorre dieci anni della carriera dell’illustratrice mostrando il suo tratto inconfondibile declinato in disegni, stampe, neon, tessuti, sculture in ceramica, legno e plexiglas e oggetti di uso comune.

Dopo aver conquistato in pochissimi anni il mondo dell’editoria, della moda e della comunicazione, Olimpia Zagnoli torna a Reggio Emilia, città della sua infanzia, con un progetto espositivo – promosso da Fondazione Palazzo Magnani, in collaborazione con il Comune di Reggio Emilia nell’ambito di Reggio per Emilia 20/21 – capace di valorizzare le innumerevoli sfaccettature del suo lavoro e la capacità delle linee e dei colori delle sue figure, paesaggi, geometrie, di offrire all’immaginazione sempre nuovi stimoli.

“Caleidoscopica” si potrà visitare fino al 28 novembre 2021.

“Caleidoscopica”, la foto gallery

Per la sua prima antologica a Reggio Emilia, Olimpia Zagnoli ha creato e disegnato un progetto site-specific: un “giardino di sculture” composto da sei coloratissime opere di grande formato, realizzate grazie al contributo della casa di moda Marella, che con le loro linee sinuose e i colori pieni e brillanti, trovano collocazione nei Chiostri di San Pietro.



Tra i lavori esposti alcune delle sue immagini più iconiche – come il manifesto per l’azienda dei trasporti di New York MTA e le sue copertine per The New Yorker – e una nuova illustrazione, realizzata ad hoc per Reggio Emilia su commissione del Comune, in occasione della giornata contro l’omobitransfobia (17 maggio) ed esposta per tutto il mese di maggio negli spazi di affissione cittadini.

Non mancano alcuni disegni giovanili inediti e bozzetti, capaci di rivelare il suo processo creativo e il suo metodo di lavoro.

Il catalogo di “Caleidoscopica” edito da Lazy Dog Press

La mostra è accompagnata, inoltre, da un catalogo edito da Lazy Dog Press, casa editrice specializzata in illustrazione e grafica. Il libro presenta una sequenza di associazioni, un flusso di pensiero e connessioni immediate o misteriose tra le creazioni dell’artista. Per l’occasione verrà pubblicata un’edizione speciale del catalogo impreziosita da stampe fine art autografe in edizione limitata.