Viaggio a Gualtieri

Cosa succede questa settimana? #38

Eleonora Bordonaro alla Cantina Garibaldi
La Cantina Garibaldi ha cambiato indirizzo – da luglio è a Puianello di Quattro Castella – ma per fortuna non la programmazione, sempre accurata. Martedì 18 settembre Eleonora Bordonaro sfodera la sua grande voce, tra blues, manouche e latina. Con lei, Puccio Castrogiovanni (marranzano, percussioni e plettri), Raffaele Brancati (fiati) e Amedeo Ronga (contrabbasso).


Poesia Festival
Dopo l’anteprima di lunedì e martedì, Poesia Festival 2018 prende il via ufficialmente mercoledì 19 settembre nei borghi antichi di nove comuni modenesi: Castelnuovo Rangone, Castelvetro di Modena, Marano sul Panaro, Savignano sul Panaro, Spilamberto, Vignola, Zocca, Guiglia, Castelfranco Emilia. In arrivo grandi autori e giovani promesse, che testimoniano la grande vitalità della poesia oggi. Per citarne solo alcuni, Livia Chandra Candiani, Valerio Magrelli, Giuliano Scabia, Roberto Pazzi, Giovanna Vivinetto, Julian Zhara. Saliranno sui palchi sparsi per le colline modenesi anche artisti del calibro di Angelo Branduardi e Fabio Concato per oltre 30 eventi, tutti gratuiti.

poesia festival


The Fresh & Onlys al Mattatoio di Carpi
Mercoledì 19 settembre al Mattatoio di Carpi The Fresh & Onlys, band guidata dal frontman Tim Cohen e dal chitarrista Wymond Miles, realtà consolidata della scena della Bay Area degli ultimi dieci anni. Pionieri del garage rock revival della scena cittadina fin dal 2008, nel loro jangle pop chitarristico sono riusciti a condensare melodia, assalti sonori e urgenza ritmica, mescolando influenze vaste ed etorogenee che vanno dal post punk alla psichedelia, ballate pastorali e country rock, un certo western vibe, new wave e garage.


Nick Mason a Milano
Lo storico batterista dei Pink Floyd fa tappa giovedì 20 settembre a Milano al Teatro degli Arcimboldi con una superband che annovera, tra gli altri, il chitarrista degli Spandau Ballet, Gary Kemp. Niente Spandau però, ma una celebrazione dei primi lavori dei Floyd, con brani da The Piper At The Gates of Dawn e A Saucerful Of Secrets. Psichedelia!


Tiziano Bianchi a Suoni dai balconi
Il nuovo appuntamento con Suoni dai balconi, la rassegna di “concerti sospesi” organizzata da noi di TIPO, è per venerdì 21 settembre, come sempre alle 18.30, con la tromba e il flicorno di Tiziano Bianchi. Sul balcone di via Don Pasquino Borghi 7 il trombettista e producer reggiano porterà MONO, progetto solista che adatta il fraseggio jazzistico all’ambiente sonoro creato con l’elettronica. 

suoni dai balconi


Viaggio a Gualtieri
Da venerdì 21 fino a domenica 23 settembre Oooh! Viaggio a Gualtieri, tre giorni nella bella cittadina reggiana sul fiume Po, giorni che prendono ispirazione dal Grand Tour o dal celeberrimo Viaggio in Italia di Goethe. I luoghi più significativi di Gualtieri si aprono al visitatore/viaggiatore: Palazzo Bentivoglio, il Museo Ligabue, la Collezione Umberto Tirelli, il Teatro Sociale di Gualtieri, le chiese della Madonna della Neve e dell’Annunziata. Ma soprattutto gli spazi che normalmente rimangono chiusi la maggior parte dell’anno: l’Oratorio della Concezione, la Chiesa di Sant’Andrea, Villa Malaspina, gli impianti idrovori del Torrione, la Torre Civica, Palazzo Greppi, le acque di golena.

viaggio a gualtieri


Il violinista Gidon Kremer a Festival Aperto
Festival Aperto sabato 22 settembre ospita il concerto di Gidon Kremer al Teatro Valli di Reggio Emilia. Fra i più grandi violinisti del mondo, Kremer è impegnato in un progetto originale in cui affianca Luigi Nono a Mojsei Vajnberg, due compositori capaci, per diverse e specifiche ragioni, di straordinaria intensità poetica. Con Nono il violino “caminante” di Kremer entra in fine dialogo sonoro con se stesso, grazie alla moltiplicazione spaziale in live electronics. Ai Preludi di Vajnberg, Kremer associa una selezione di immagini del fotografo lituano Antanas Sutkus, costruendo così un’opera audiovisuale di grande impatto emozionale.


Hauschka a Bologna
Hauschka esplora in maniera giocosa le possibilità dello strumento “pianoforte”, ottenendo una gamma sonora più ampia mediante l’inserimento su corde e martelletti del piano di vari oggetti e materiali, palline da ping pong, gomma, pezzetti di legno, che sottolineano la valenza percussiva dello strumento. Esplorazioni in programma per sabato 22 settembre, alle Serre dei Giardini Margherita, a Bologna.


Discomfort Dispatch #8 al Mikasa di Bologna
Discomfort Dispatch #8 è un festival itinerante DIY che si propone di far interagire coppie di artisti mai confrontatisi prima. Un’ibridazione spontanea ed incontrollata che nasce dall’incontro naturale e istantaneo tra 15 artisti provenienti da background differenti. 3 ore di improvvisazione radicale, elettronica, free jazz, noise, domenica 23 settembre al Mikasa, Bologna.