Cosa succede domenica 22 ottobre

THE WALK foto di Ilena Costanzo

L’ultima giornata di VIE Festival si apre con il teatro onirico e visionario del regista georgiano Levan Tsuladze che alle 15.30 presenta al Teatro Storchi di Modena Begalut – In esilio, spettacolo che affronta il tema dell’identità nazionale ebraica, derivando tecniche e linguaggi dal cinema muto. Si prosegue alle 18.30 presso il Teatro Comunale di Carpi con Giuramenti, scritto da Mariangela Gualtieri e diretto da Cesare Ronconi. Alle 18.45 Roberta fa una passeggiata (foto) prende il via in Piazza Maggiore a Bologna: il pubblico, composto da venti spettatori, è invitato a camminare insieme nella città in un viaggio nella memoria e nei pensieri di Roberta Bosetti attraverso un’audioguida che interiorizza la voce dell’attrice. Al Teatro delle Passioni di Modena alle 21 chiude la tredicesima edizione di VIE Overload, lavoro che si interroga, e al tempo stesso ci interroga, sul nostro vivere costantemente sovrastimolati dalle informazioni, in una sorta di allerta continua.

Reggio Emilia. Per la rassegna Finalmente Domenica, alle 11 alla Sala degli Specchi del Teatro Valli arriva Marco Baliani, con il reading “Ogni volta che si racconta una storia”. Il cantautore americano Christopher Paul Stelling si esibisce all’Esagono di Rubiera. Il Tango-Punk degli España Circo Este è ai Vizi del Pellicano di Fosdondo di Correggio. Al Circolo Arci di Gombio, frazione di Castelnovo ne’ Monti, per la Festa della Castagna, concerto de Le Falistre e i Fulminant il coro di voci femminili diretto da Mara Redeghieri. Al Teatro De André di Casalgrande arriva Sabina Guzzanti con il suo ultimo spettacolo, Come ne venimmo fuori – Proiezioni dal futuro. Proseguono fino al 30 ottobre i Bibliodays.

Parma. Ultima replica per il Paradiso di Lenz Fondazione all’interno del Ponte Nord.

Bologna. Gli statunitensi Today is The Day suonano al Freakout Club. Al Bravo Caffè arriva Alberto Fortis.

Milano. Il cantautore australiano Stu Larsen vi aspetta al Serraglio. All’Alcatraz è la volta degli Stratovarius. Igorrr e Bologna Violenta suonano al Circolo Magnolia di Segrate.

(foto di Ilena Costanzo)