Maratona “Le tigri di Mompracem” per #laculturanonsiferma

Giovedì 26 marzo alle 18.30 prende il via la lettura a puntate quotidiane di uno dei romanzi di avventura più popolari di sempre, "Le tigri di Mompracem" di Emilio Salgari

Nell’ambito del cartellone #laculturanonsiferma della Regione Emilia-Romagna, giovedì 26 marzo alle 18.30 prende il via la lettura a puntate quotidiane di uno dei romanzi di avventura più popolari di sempre, “Le tigri di Mompracem” di Emilio Salgari.

Sarà una maratona a tappe adatta a tutte le età che si potrà seguire su Lepida Tv (Canale 118 del digitale terrestre), sul canale YouTube LepidaTV OnAir, sul portale EmiliaRomagnaCreativa, sulla pagina Facebook Cultura Emilia Romagna e sul 5118 di Sky,

Ad alternarsi alla lettura, ognuno da casa propria, gli attori della Compagnia permanente di Emilia Romagna Teatro Fondazione (Daniele Cavone Felicioni, Michele Dell’Utri, Simone Francia, Michele Lisi, Diana Manea, Paolo Minnielli, Maria Vittoria Scarlattei, Jacopo Trebbi).

Gli attori della Compagnia permante di ERT Fondazione si alternano nella lettura di "Le tigri di Mompracem".
La copertina originale di “Le tigri di Mompracem” di Emilio Salgari, editore Antonio Donath, Genova (da Wikipedia)

Pubblicato nel 1900, “Le tigri di Mompracem” è uno dei romanzi di avventura più popolari di sempre, apparso a puntate sulla rivista La Nuova Arena di Verona. Emilio Salgari, tra gli scrittori più prolifici con oltre ottanta opere, ha scritto intere saghe ambientate in luoghi esotici ed epoche remote, facendosi forza solo sulla propria immaginazione, senza mai lasciare Verona o Torino. “Le tigri di Mompracem” introduce il personaggio di Sandokan, pirata gentiluomo dai nobili natali, feroce come il più grande dei felini. Inseguimenti, battaglie e amori dirompenti solcano l’Oceano indiano e riposano su isole rigogliose, segnando per sempre il nostro immaginario.

Nell’attesa di tornare a sedere in platea, a visitare i musei, a riempire le sale dei cinema, in questo tempo sospeso della cultura causato dalle misure di contenimento dell’epidemia da coronavirus, l’assessorato alla Cultura e Paesaggio della Regione Emilia-Romagna ha invitato gli operatori culturali del territorio (oltre 500 solo per lo spettacolo e circa 1300 tra direttori e curatori di biblioteche, musei ed archivi regionali) a condividere contenuti.

Promosso dall’assessorato alla Cultura e Paesaggio della Regione Emilia-Romagna, #laculturanonsiferma è il palinsesto quotidiano fatto di concerti, spettacoli, eventi, visite virtuali ai musei, reading in biblioteca, film, documentari e interviste ai protagonisti del mondo del cinema e dello spettacolo.


(26 marzo 2020)

Tags: , , , ,