“Per sentirci vicini, condividiamo la cultura”, il racconto di Reggio Emilia

Visita guidata virtuale di "Ritratto di giovane donna" del Correggio

Podcast dallo Spazio Gerra, la web radio della compagnia teatrale MaMiMò, le fotografie di Riccardo Varini, il racconto del direttore del Polo Archivistico, il film su Festival Aperto “Cose che non si assomigliano neanche” reso disponibile dalla Fondazione I Teatri, consigli di film per i più piccoli dal Cinema Rosebud, la storia del “Ritratto di giovane donna” del Correggio, in mostra fino a marzo ai Chiostri di San Pietro.

Sono solo alcuni dei contributi che la pagina Facebook dell’Assessorato alla Cultura di Reggio Emilia sta raccogliendo e continuerà a raccogliere in questi giorni. «L’emergenza sanitaria – si legge nella pagina – ci impone un nuovo comportamento: dobbiamo stare in casa per evitare di diffondere il coronavirus».

«Per sentirci vicini – prosegue l’invito di Cultura Reggio Emilia – per superare insieme questo momento difficile (e anche per non annoiarci troppo) condividiamo la cultura! Se sei un’artista o un artista, se ami l’arte, se suoni uno strumento o canti, se racconti favole e filastrocche, se insegni, se danzi, se ti piace leggere libri per l’infanzia o romanzi, se dipingi, se fai laboratori creativi, se teni lezioni o corsi, condividi con noi la tua passione. Con noi e con tutta la città. Registra un video, scatta una fotografia, scrivi un post e pubblicalo sul tuo profilo Facebook con l’hashtag #LaCulturaNonStaràAlSuoPosto».


(14 marzo 2020)

Tags: , , ,