Sotto le stelle del cinema a Bologna (foto di Lorenzo Burlando)
News

7 film da vedere nelle arene estive in Emilia

“Il dottor Stranamore”, “Licorice Pizza”, “Ariaferma”, I Giardini della Paura, Insostenibile Festival. 7 film da vedere o rivedere in programma nelle arene estive tra il 12 e il 18 agosto

Il dottor Stranamore” in piazza Maggiore a Bologna, “Licorice Pizza” al SuperCinema di Modena, “Ariaferma” all’Arena Stalloni di Reggio Emilia, l’horror alla rassegna I Giardini della Paura a Parma e l’emergenza climatica a Insostenibile Festival di Montechiarugolo. Per queste serate a ridosso di Ferragosto abbiamo scelto 7 film da vedere o rivedere, in programma nelle arene estive tra il 12 e il 18 agosto a Reggio Emilia, Parma, Modena e Bologna.

1.
“Il dottor Stranamore” in piazza Maggiore a Bologna

Ultima occasione dell’anno per godere del cinema estivo davanti al grande schermo in piazza Maggiore a Bologna. Sabato 13 agosto alle 21.30 “Sotto le stelle del cinema” saluta gli appassionati con la proiezione in lingua originale di “Il dottor Stranamore“, il monito contro la guerra di Stanley Kubrick uscito nel 1964. L’ingresso è gratuito. In 54 serate di proiezioni l’edizione 2022 di “Sotto le stelle del cinema” ha fatto registrare quasi 200.000 presenze.


2.
“Licorice Pizza” al SuperCinema di Modena

Al SuperCinema di Modena domenica 14 agosto alle 21.15 viene proiettato “Licorice Pizza” (2021) di Paul Thomas Anderson. La pellicola è ambientata nel 1973 e racconta del cammino infido del primo amore tra Alana e Gary che crescono, corrono e si innamorano nella San Fernando Valley. In questo racconto per immagini accompagnato dai brani di David Bowie, Paul McCartney, Nina Simone, The Doors, fanno compagnia ai giovanissimi e carismatici debuttanti Alana Haim (chitarrista della band Haim) e Cooper Hoffman (figlio di Philip Seymour Hoffman), in ruoli cameo memorabili, il due volte Premio Oscar Sean Penn, il regista e attore Bradley Cooper, Tom Waits e Benny Safdie.


3.
“Ariaferma” all’Arena Stalloni di Reggio Emilia

Mercoledì 17 agosto alle 21.15 arriva sullo schermo dell’Arena Stalloni di Reggio Emilia “Ariaferma” (2021) di Leonardo Di Costanzo, con Toni Servillo e Silvio Orlando, vincitore di 2 Nastri d’Argento e 2 David di Donatello. Un vecchio carcere ottocentesco, situato in una zona impervia e imprecisata del territorio italiano, è in dismissione. Per problemi burocratici i trasferimenti si bloccano e una dozzina di detenuti rimane, con pochi agenti, in attesa di nuove destinazioni. In un’atmosfera sospesa, le regole di separazione si allentano e tra gli uomini rimasti si intravedono nuove forme di relazioni.


4.
I Giardini della Paura

Mercoledì 17 agosto uovo appuntamento con I Giardini della Paura, la rassegna dedicata al cinema horror in programma il mercoledì ai Giardini San Paolo di Parma fino al 24 agosto, quest’anno dedicata alla Francia e alla nouvelle vague horror degli anni 2000. In programmazione “Il male è stato invocato – Crucifixion” (2017), diretto da Xavier Gens ed interpretato da Sophie Cookson, è basato sui fatti accaduti nel 2005 nella contea di Vaslui, in Romania. La storia è ambientata a Bucarest, dove padre Dumitru e alcune suore compiono un violento esorcismo su suor Adelina, che si crede posseduta da un demone. A seguito della morte di quest’ultima dopo giorni di agonia, i suoi aguzzini vengono arrestati con l’accusa di omicidio.


5.
“Parigi, 13Arr.” a Carpi

La rassegna estiva di Carpi (MO) “Tenera è la notte”, in programma all’Arena San Rocco, mercoledì 17 agosto propone la proiezione di “Parigi, 13Arr.” (2021) di Jacques Audiard. Presentato in concorso al 74º Festival di Cannes, la pellicola è l’adattamento cinematografico dei racconti a fumetti di Adrian Tomine “Amber Sweet”, “Morire in piedi” e “Hawaiian Getaway”. “Parigi, 13Arr.” si sviluppa in un arco temporale di qualche mese e si sofferma sulla vita di alcuni giovani lavoratori del quartiere parigino di Les Olympiades. Émilie, lavora in un call-center, cerca un coinquilino con cui dividere la casa della nonna malata di Alzheimer. Trova Camille, giovane insegnante di lettere, con cui ha una relazione sessuale. Alle loro vite si intreccia quella di Nora, arrivata a studiare legge da Bordeaux dove lavorava come agente immobiliare, a cui è concatenata la storia di Amber Sweet, una lavoratrice del sesso.


6.
Insostenibile Festival a Montechiarugolo

Giovedì 18 agosto a Montechiarugolo (PR) secondo appuntamento di “Insostenibile Festival“, tre serate di cinema estivo all’aperto, nel giardino di Villa La Vignazza, dedicate ai temi dell’emergenza climatica quale occasione di riscatto e cambiamento. Giovedì 18 agosto alle 21.30 sarà proiettato “Alcarràs” (2021) di di Carla Simón, vincitore dell’Orso d’oro all’ultimo Festival del cinema di Berlino. È da sempre che la famiglia Solé dedica le sue estati alla raccolta delle pesche nel suo frutteto ad Alcarràs, un piccolo paese in Catalogna. Il raccolto di quest’anno potrebbe però essere l’ultimo a causa dell’imminente minaccia di sfratto. È previsto infatti che i peschi vengano abbattuti e il terreno riconvertito ad impianto solare, un progetto che provoca un profondo strappo all’interno di questa famiglia allargata ed unita. Posti di fronte ad un futuro incerto, i Solé rischiano di perdere la loro casa e tutto ciò che rappresenta. La rassegna si chiude giovedì 25 agosto con la proiezione di “Journey to Utopia” (2020) di di Erlend E. Mo. L’ingresso alle proiezioni è gratuito.


7.
“Ennio” all’Arena del Cinema Astra

Giovedì 18 agosto alle 21.15 all’Arena estiva del Cinema Astra di Parma arriva “Ennio” (2021), premiato ai Nastri d’Argento e vincitore di tre David di Donatello. Giuseppe Tornatore rende omaggio a uno storico amico e collaboratore, il compositore Ennio Morricone, ripercorrendone vita e opere, dall’esordio con Sergio Leone fino al Premio Oscar per “The Hateful Eight” nel 2016. Lo aiutano le interviste a rinomati registi e musicisti, le registrazioni di alcuni acclamati tour mondiali del maestro, le clip tratte da alcuni iconici film musicati da Morricone e i filmati esclusivi delle scene e dei luoghi che hanno definito la sua vita.


foto in evidenza: Piazza Maggiore a Bologna durante la proiezione di “The Blues Brothers” di John Landis (foto di Lorenzo Burlando)

You might also like