“The Diary of one who disappeared” e altre cose che succedono sabato 8 dicembre

The Diary of one who disappeared

Ivo Van Hove, regista tra i più acclamati della scena europea, sabato 8 dicembre al Teatro Cavallerizza di Reggio Emilia porta in scena The Diary of one who disappeared, uno spettacolo di teatro musicale in grado di restituire tutto il mistero e tutta la poesia dell’opera di Leoš Janácek. Uno spettacolo che riprende l’omonima opera in versi scritta dal grande compositore ceco per intrecciarla alla sua biografia. (foto di Jan Versweyveld)

 


porta santa croce

Alle 14.30 prende il via un percorso guidato organizzato da Ghirba Biosteria della Gabella e Istoreco alla scoperta di Borgo Emilio, il rione più popolare di Reggio Emilia, oggi profondamente mutato pur senza aver perso il suo animo popolare. In questa enclave nella città, che si trovava attorno all’attuale via Roma e a Porta Santa Croce, tra passaggi nascosti, osterie e bordelli viveva il cosiddetto “Popol giost” con un proprio gergo e una propria storia. A seguire merenda alla Ghirba e proiezione di immagini di Borgo Emilio.