Paolo Conte e altre cose che succedono lunedì 10 dicembre

Paolo Conte

Torna il nostro caro Paolo Conte, nel capoluogo emiliano per due serate (sold out) al Teatro EuropAuditorium, lunedì 10 e martedì 11 dicembre. «Conte è un genio della parola che si fa musica e della musica che si fa poesia – scrive Vincenzo Mollica sulle liner notes della nuova raccolta “Zazzarazàz – Uno Spettacolo D’arte Varia” – Nessuno come lui sa raccontare l’avventura umana, la sua drammaturgia, la sua imprevedibile follia». Sottoscriviamo.

 
 

Josh T. Pearson vs. Mr Marcaille e altre cose che succedono domenica 2 dicembre

josh t pearson e mr marcaille

Sette anni dopo “The last of the country gentlemen”, disco di un’intimità estrema che racconta il dolore profondo di un uomo che ha perso la fede in dio e nell’amore, Josh T. Pearson torna con “The straight hits”, un album costruito sul concetto semplice quanto inafferrabile della canzone accessibile, essenziale, pensata per parlare a tutti. Quale sarà il vero Pearson? Proviamo a scoprirlo, magari, domenica 2 dicembre al Freakout di Bologna. A rendere la serata ancora più interessante ci sarà Mr Marcaille, one man band hardcore punk, sul palco con violoncello elettrico e due grancasse.

 


 
 

KVB e altre cose che succedono mercoledì 28 novembre

kvb

Ritornano nel nostro paese i KVB, in particolare mercoledì 28 novembre al Locomotiv di Bologna. Nota per la sua inedita sintesi di pop e industrial, la coppia inglese formata da Nicholas Wood e Kat Day è oggi uno dei più apprezzati nello scenario indipendente europeo per le sue atmosfere evanescenti plasmate su beat minimalisti e synth eterei. (foto di George Katsanakis)


 
 

Public Service Broadcasting e altre cose che succedono sabato 24 novembre

Public Service Broadcasting

I Public Service Broadcasting proseguono il tour che ha accompagnato l’uscita dell’album “Every Valley”, che nell’estate del 2017 è arrivato alla quarta posizione della top 10 inglese. Il trio londinese utilizza sample audio e video tratti da vecchi public information film, materiale d’archivio e pellicole di propaganda accompagnati da strumentazione live. Sono grandi, i PSB. Sabato 24 novembre al Covo di Bologna.


Cold Cave e altre cose che succedono martedì 13 novembre

cold cave

Martedì 13 novembre sul palco del Freakout di Bologna arriva Cold Cave e il suo collage di darkwave, noise e synth pop. Sotto la sigla Cold Cave si nasconde il progetto di Wes Eisold, già vocalist di band hardcore come Some Girls e Give Up the Ghost e di XO Skeletons e Ye Olde Maids, gruppi più incline all’elettronica. Un tipo eclettico e interessante, mr. Cold Cave.


 
 

Ought e altre cose che succedono sabato 10 novembre

Ought

Sabato 10 novembre al Covo Club di Bologna arrivano gli Ought. La band di Tim Darcy, Tim Keen, Matt May e Ben Stidworthy, riconosciuta come una tra le realtà più interessanti della scena indie e postpunk internazionale, giunge in Italia per presentare “Room Inside the World”, album che esplora temi cari alla poetica della band come l’identità, le connessione e la sopravvivenza.


 
 

Cat Power e altre cose che succedono lunedì 5 novembre

Cat Power

L’Estragon di Bologna lunedì 5 novembre ospita la prima delle due date italiane di Cat Power. A distanza di sei anni dall’ultimo lavoro di studio, la cantautrice statunitense lo scorso 5 ottobre ha pubblicato “Wanderer”, disco che lei stessa descrive come molto personale: «Le 11 tracce di “Wanderer” raccontano quello che è stato il mio viaggio fino a qui». A noi è un viaggio che è piaciuto e continua a piacere tanto. Cat Power sarà in concerto anche martedì 6 novembre all’Alcatraz di Milano. (foto di Eliot Lee Hazel)


 
 

Morcheeba e altre cose che succedono sabato 3 novembre

morcheba

Sabato 3 novembre all’Estragon di Bologna ritornano i Morcheeba. Il loro ultimo album, “Blaze away”, segna un ritorno al loro gioioso miscuglio di generi dei primi giorni. Una bella idea, visto che il sound della band londinese scavalcò ogni confine da quando emerse dalla scena trip hop di metà anni Novanta. Una nuova emersione dunque, per scavalcare ancora!


 
 

Gender Bender e altre cose che succedono mercoledì 24 ottobre

Gender Bender 2018 - Diane a les épaules

Da mercoledì 24 ottobre fino al 3 novembre scatta a Bologna Gender Bender, festival internazionale arrivato alla XVI edizione che presenta gli immaginari prodotti dalla cultura contemporanea legati alle nuove rappresentazioni del corpo, delle identità di genere e di orientamento sessuale. Il festival è interdisciplinare e propone un programma che si articola in proiezioni cinematografiche, spettacoli di danza e teatro, performance, mostre e installazioni di arti visive, incontri e convegni di letteratura, concerti e live set di musicisti e dj, party notturni.
(nella foto una scena di “Diane a les épaules” di Fabien Gorgeart, il 26 ottobre al Cinema Lumière)