Jimmy Villotti e altre cose che succedono martedì 15 gennaio

Jimmy Villotti

Un grande ritorno martedì 15 gennaio alla Cantina Garibaldi di Puianello (RE), quello di Jimmy Villotti, musicista geniale che ha attraversato decenni di musica senza subire nessun tipo di costrizione e proprio la scelta “assoluta” del jazz l’ha allontanato dai circuiti più commerciali. Negli ultimi dieci anni, ha scritto anche libri, nei quali ha raccontato se stesso e la sua Bologna. Il terzultimo, dall’originale titolo “Oringhen” – tipico intercalare di un personaggio del libro – si fregia delle illustrazioni di Sergio Staino e racconta l’arte del vivere la notte, del passare da locale a bar, da dancing a cortile, fino alle sale biliardi, sotto la spinta della spensieratezza, della voglia di ridere, della naturale comicità che scaturiva dagli incontri con i protagonisti del mondo della musica a Bologna negli anni ’60.
Villotti ha prestato il suo virtuosismo chitarristico a Dalla e Guccini, a Morandi e alla Vanoni, agli Stadio e dal 1981 al 1991 è stato al fianco di Paolo Conte, il quale gli dedicò perfino una canzone, magnifica peraltro: “Jimmy, ballando”.