Il nuovo allestimento di “Serse” al Teatro Valli e altre cose che succedono questa settimana #13

Serse

“Il gabbiano” di Čechov nella versione del 1895. L’omaggio di Alice alla canzone d’autore italiana. Edda al Vibra. John Mayall a Parma. Il nuovo allestimento di “Serse” debutta al Teatro Valli. I Laibach alla Santeria di Milano. Massimo Zamboni porta “Anime galleggianti” a “Finalmente Domenica”. Le giornate conclusive di Impertinente – Festival del teatro di figura. C’è questo e molto altro da fare tra il 26 marzo e l’1 aprile 2019 in Emilia e dintorni. Ecco quello da non perdere, secondo noi.

 


stefano benni

“La storia quasi vera di Stefano Benni” arriva nelle sale dell’Emilia Romagna
Dopo il debutto alla Festa del Cinema di Roma, la partecipazione all’undicesima edizione del Festival del Cinema Italiano di Madrid e alla selezione ai Nastri D’Argento, La storia quasi vera di Stefano Benni – Le avventure del lupo, film documentario di Enza Negroni, arriva nelle sale dell’Emilia Romagna. Martedì 26 marzo alle 21.15 al Cinema Nosadella sarà presentato dallo stesso Benni insieme all’autrice e ai produttori, poi il film sarà al Cinema Eden di Puianello (RE), alla Sala Truffaut di Modena, al Rosebud di Reggio Emilia, all’Astra di Parma, tra gli altri. 

 


Frank Carter & The Rattlesnakes in concerto al Locomotiv
Negli ultimi anni Frank Carter, l’ex frontman dei Gallows, non ha mai smesso di stupire e di dimostrare la sua creatività e il suo amore per la musica, arrivando a suonare sui palchi più prestigiosi d’Europa insieme ai suoi Rattesnakes, presente più volte al Reading&Leeds festival, al Download e a numerosi altri festival nostrani come l’Home Festival e il Firenze Rocks in apertura di band del calibro dei Foo Fighters & Biffy Clyro. Per gli amanti di un punk rock accessibile e non estremo. Martedì 26 marzo è al Locomotiv di Bologna.

 


Il Gabbiano

Per la prima volta in Italia “Il gabbiano” di Čechov nella versione del 1895
Martedì 26 marzo al Teatro Fabbri di Vignola (MO), per la prima volta in Italia, “Il gabbiano” viene rappresentato nella versione del 1895, quella precedente alla censura zarista, la cui traduzione è curata da Danilo Macrì. Primo dei quattro capolavori che Čechov scrisse per il palcoscenico, “Il gabbiano” è un dramma delle illusioni perdute: nelle angosce, nei turbamenti, nelle sconfitte dei suoi protagonisti, c’è tutta la complessità dell’uomo moderno. Alla regia troviamo il bravo Marco Sciaccaluga. In replica a Modena (Teatro Storchi) dal 28 al 31 marzo.

 


alice

L’omaggio di Alice alla canzone d’autore italiana
Alice ha sempre avuto una classe incredibile, quindi, come non omaggiarla in questa data bolognese, mercoledì 27 marzo al Teatro Celebrazioni? Il concerto è un omaggio alla grande canzone d’autore italiana, tra l’amatissimo Battiato, passando da Dalla, De André, De Gregori, Fossati, Gaber, Guccini, Giuni Russo. Tutti e tutto visti dalla lente elegante ed eterea della bravissima interprete forlivese. (foto dal servizio di C.Paesani e F. Francescangeli)

 


Edda al Vibra
Dopo la scorsa settimana a Bologna, venerdì 29 marzo al Vibra di Modena torna Edda, e noi lo risegnaliamo, ché lo merita. Da un mesetto è uscito il quinto disco solista dell’ex storica voce (e che voce) dei Ritmo Tribale. Il disco s’intitola “Fru fru”, dove l’artista milanese sembra scegliere la via della canzone leggera e tendenzialmente melodica. Con il suo talento, può fare ciò che vuole.

 


A Parma arriva il John Mayall 85th Anniversary Tour
Per oltre 50 anni, John Mayall è stato pioniere della musica blues, guadagnandosi il titolo di The Godfather of British Blues. Nel 2013 ha firmato con l’etichetta del produttore discografico Eric Corne, la Forty Below Records, e da allora ha vissuto una vera rinascita artistica, inclusa l’introduzione del suo nome nella Blues Hall of Fame avvenuta nel 2015. Il tour che venerdì 29 marzo porta John Mayall al Campus Industry Music di Parma s’intitola 85th Anniversary. Eh sì, questo signore ha 85 primavere ed è lì che slega come non mai. Hats off!

 


Serse

Il nuovo allestimento di “Serse” debutta al Teatro Valli
Venerdì 29 marzo debutto al Teatro Valli per questo nuovo allestimento dell’opera di Georg Friedrich Händel, “Serse”. Lo spettacolo è realizzato nella parte musicale da Ottavio Dantone e dalla sua Accademia Bizantina, la regia è firmata da Gabriele Vacis. Nel ruolo en travesti del titolo, Arianna Vendittelli, interprete specializzata nel repertorio barocco. In replica domenica 31 marzo. (foto di Alfredo Anceschi)

 


cyborg zero

Cyborg Zero in concerto al Mattatoio
C’erano una volta The Cyborgs. Ora ci sono i Cyborg Zero e pare che il suono sia tornato quello forsennato e punk degli inizi. Ci piace! Sabato 30 marzo al Mattatoio di Carpi (MO) in apertura di concerto ci sono Two Hicks One Cityman, una band che è una sorta di visione distopica della musica a cavallo ‘80 e ‘90, come se il grunge non fosse mai esistito.

 


Natalino Balasso

“Velodimaya” con Natalino Balasso al Teatro Michelangelo
Come possiamo raccontare i drammi del contemporaneo senza cedere allo sconforto? Solo il teatro può farlo, attraverso la commedia, attraverso l’arte della risata. “Velodimaya” con Natalino Balasso, sabato 30 marzo al Teatro Michelangelo di Modena, è una specie di mappa del pensiero contemporaneo, attraverso un tempo indefinito, nel vortice degli uomini e delle nazioni. Le nazioni moderne non sono nazioni, sono affari. E in tutta questa compravendita, qual è la verità? Sempre profondo e divertente, Balasso. 

 


I Laibach alla Santeria di Milano
Domenica 31 marzo alla Santeria di Milano arriva un gruppo storico, gli sloveni Laibach (versione tedesca di Lubiana). Da anni propinano il loro genere industriale/marziale, che spesso sfiora il ridicolo, ma che non ti fa mai staccare dallo stereo o dalle cuffie. The Sound Of Music Tour ha un legame stretto con l’invito nel 2015 a esibirsi in concerto in Corea del Nord, primo gruppo occidentale, un fatto storico, di portata culturale enorme e bizzarra. “The Sound Of Music” è l’album che rappresenta il culmine di quell’esperienza: brani dalla colonna sonora di “Tutti Insieme Appassionatamente” (il titolo italiano di “The Sound Of Music”…), l’inno nazionale non ufficiale delle Coree, musica popolare e molto altro vengono filtrate dall’arte di uno dei più originali e controversi gruppo di sempre.

 


Il senso della vita di Emma

“Il senso della vita di Emma” al Teatro Herberia
“Il senso della vita di Emma”, di Fausto Paravidino, delinea l’epopea di una famiglia che va dagli anni Sessanta – quando i genitori di Emma si conoscono – fino ai giorni nostri. Una fitta rete di relazioni tra due famiglie di amici tracciano l’affresco di alcuni decenni di vita italiana, quelli in cui è nata e cresciuta la Generazione X. Il tratto pungente e affilato con cui Paravidino modella i personaggi attraverso i dialoghi dà vita a un racconto che parla di arte, relazioni, politica, ecologia, scelte, delineando abilmente tre storie di donne. Domenica 31 marzo in scena al Teatro Herberia di Rubiera (RE).

 


L'istruttoria

Al Teatro Due ritorna “L’Istruttoria”
“L’Istruttoria”, capolavoro del teatro documentario europeo composta da Peter Weiss attingendo alle deposizioni processuali dei testimoni e dei sopravvissuti di Auschwitz, nel 1984 è stata messa in scena dal Teatro Due di Parma diretta da Gigi Dall’Aglio. Un allestimento divenuto un cult teatrale che ha conosciuto importanti tournée in Italia e all’estero e che, da oltre
trent’anni, torna sul palco del Teatro Due il 22, 23, 24, 28, 30, 31 marzo e il 5, 6, 7 aprile.

 


Massimo Zamboni porta “Anime galleggianti” a “Finalmente Domenica”
Due musicisti, una zattera e un canale che collega Mantova al Delta del Po, attraversando i campi della pianura padana. Massimo Zamboni mette in scena il racconto acustico del viaggio compiuto assieme a Vasco Brondi/Le luci della centrale elettrica sulle acque magiche e surreali del Tartaro, uno dei tanti canali che solcano la pianura nella zona del Polesine. “Anime galleggianti. Dalla pianura al mare tagliando per i campi” domenica 31 marzo alle 11 arriva alla Sala degli Specchi del Teatro Valli per “Finalmente Domenica” con Massimo Zamboni, voce e chitarra, e il filmato di Piergiorgio Casotti. 

 


Festival Internazionale Teatro Lab

Festival Internazionale Teatro Lab al Teatro di Novellara
“Differenze”: ecco il tema della X edizione del Festival Internazionale Teatro Lab, tra i più importanti (tra quelli per le scuole) a livello nazionale e internazionale. Dal 31 marzo al 13 aprile il teatro di Novellara ospita studenti provenienti da tutta Italia e da alcuni paesi della comunità Europea. Le assi del palcoscenico verranno calcati da giovani desiderosi di raccontare e raccontarsi attraverso spettacoli che trasformeranno il teatro, la rocca e tutta la cittadina in un luogo di creatività, dove respirare e vivere la bellezza in tutte le sue forme e le sue differenze.

 


Dave Matthews Band in tour
Come definire la Dave Matthews Band? Rock? Jazz? Fusion? Folk rock? Funk rock? Pop rock? Soft rock? Alternative rock? Queste in realtà sono alcune delle categorie in cui la critica negli anni ha provato ad inserire questa band di virtuosi, che soprattutto live ha costruito la sua fama. Si dice che non ci sono mai due live della DMB che si somigliano tra loro. Se voleste controllare, sono in concerto sabato 30 marzo al Gran Teatro Geox di Padova, lunedì 1 aprile all’Unipol Arena di Casalecchio di Reno (BO) e mercoledì 3 aprile al Mediolanum Forum di Assago (MI).

 


Enter Shikari all’Alcatraz di Milano
Punk, hardcore, sintetizzatori, ritmo e semplicità è quello che Enter Shikari sanno fare molto bene dal 2003, ovvero l’anno della loro nascita. Un paio di anni fa erano sul palco dell’Alcatraz per celebrare i 10 anni di “Take To The Skies”: il disco che li ha portati nell’Olimpo della musica innovativa ed alternativa. Ora tornano con il nuovo album “The Spark”. Lunedì 1 aprile li ritroviamo all’Alcatraz di Milano. Tutti pronti a saltare sotto il palco!

 


venti contrari

Le giornate conclusive di Impertinente – Festival del teatro di figura
Fino al 31 marzo a Parma è in programma la sesta edizione di Impertinente – Festival del teatro di figura: un calendario di spettacoli con artisti italiani e internazionali diviso in due sezioni, per un pubblico adulto e per le famiglie, e un focus di incontri con i maestri e studi di nuovi spettacoli creati da giovani artisti.