“Fronte del porto” e altre cose che succedono martedì 27 novembre

fronte del porto

Dopo il successo di “Qualcuno volò sul nido del cuculo”, Alessandro Gassmann dirige ancora Daniele Russo e altri dieci attori in una riscrittura di “Fronte del porto“, un’altra “storia cinematografica” in cui fonde le suggestioni del testo originale con quelle dei poliziotteschi napoletani degli anni ’80, trasferendo la storia nella Napoli di 40 anni fa. Dal punto di vista formale Gassman gioca con le musiche dei film, con i colori sgargianti della moda, con i riferimenti culturali di quegli anni in cui, dice il drammaturgo Ianniello, «la città stava cambiando pelle nella sua organizzazione criminale, gli anni del terremoto, gli anni di Cutolo. Anni in cui il porto era sempre di più al centro di interessi diversi, legali e illegali». In scena martedì 27 e mercoledì 28 novembre al Teatro Asioli di Correggio (RE).