Cosa succede questo fine settimana? #7


“Belve” al Teatro delle Passioni, Garden Fest Preview a Viadana con Davide Shorty & Funk Shui Project, “Overload” – Premio Ubu 2018 come spettacolo dell’anno – al Teatro al Parco, l’inaugurazione di SD Factory, Cloud Nothings al Covo, Massimo Zamboni, Angela Baraldi, Cristiano Roversi a Borgo delle Colonne, The Nesbø Project al Nuovo Cinema Teatro Italia. Ci sono moltissime cose da fare tra il 15 e il 18 febbraio in Emilia e dintorni. Ecco quelle da non perdere, secondo noi.

 

Belve

“Belve” al Teatro delle Passioni
“Belve” di Armando Pirozzi, in scena al Teatro delle Passioni di Modena dal 12 al 17 febbraio, racconta l’evolversi, al limite del delirio, di una cena tra due coppie diverse tra loro ma intimamente legate. «La nostra scommessa – afferma il regista Massimiliano Civica – è quella di mettere in scena una farsa che faccia ridere il pubblico non a denti stretti ma a bocca aperta». (foto di Duccio Burberi)

 


Davide Shorty & Funk Shui Project

Garden Fest Preview, a Viadana Davide Shorty & Funk Shui Project
Venerdì 15 febbraio a La Rotonda Giardini di Viadana (MN) primo concerto di anteprima del Garden Fest. Sul palco il cantautore, rapper e beatmaker Davide Shorty insieme al collettivo di musicisti e produttori torinesi Funk Shui Project. Il 15 marzo invece arriva Dutch Nazari.

 


Overload

“Overload” al Teatro al Parco
Venerdì 15 febbraio al Teatro al Parco di Parma va in scena “Overload”, Premio Ubu 2018 come spettacolo dell’anno. Il sovraccarico a cui rimanda il titolo della nuova produzione di Sotterraneo è l’esperienza quotidiana del vivere nel tempo delle distrazioni di massa e delle mutazioni digitali, intorno a cui gli artisti fiorentini costruiscono uno dei loro ironici e beffardi “giochi” di interazione con gli spettatori. Dopo lo spettacolo la compagnia incontra il pubblico.

 


Le Pussy Riot a Bologna
Per la prima volta nel nostro paese, ecco a voi le Pussy Riot, tra techno, punk, proteste e resistenza, venerdì 15 febbraio all’Estragon di Bologna. Collettivo punk rock russo, femminista e politicamente impegnato nato a Mosca nel 2011, si muove nell’anonimato attraverso performance provocatorie, guerriglie punk rock in luoghi pubblici non autorizzate, continue proteste e ribellioni in favore dello sviluppo della democrazia, in Russia e in tutto il resto del mondo, e opposizioni decise nei confronti di Putin, da loro considerato un dittatore.

 


Ascanio Celestini

Ascanio Celestini con “Pueblo” al Teatro Dadà
“Pueblo”, di e con Ascanio Celestini, in scena venerdì 15 febbraio al Teatro Dadà di Castelfranco Emilia (MO) è, scrive lo stesso Celestini, «la storia di una barbona che non chiede l’elemosina e di uno zingaro di otto anni, della barista che guadagna con le slot machine, di un facchino africano e di un paio di padri di cui non conosco il nome. La storia dignitosa dei centomila africani morti nel fondo del mare. Questa è la storia di una giovane donna che fa la cassiera al supermercato e delle persone che incontra. Questa è la storia di un giorno di pioggia. Di questi personaggi mi interessa l’umanità».

 


A Reggio Emilia inaugura SD Factory
Sabato 16 febbraio alle 17 in via Brigata Reggio 29 a Reggio Emilia inaugura SD Factory – Laboratorio creativo, uno spazio interamente dedicato alle arti – musica, teatro, video, fotografia, danza, arte grafica… – attraverso il supporto e la produzione di eventi, spettacoli, mostre, workshop. In programma interviste (Collettivo Grams, Murubutu, Giuseppe Camuncoli, Guido Sgardoli), live paiting e i concerti di Arzân! Orchestra e Le Lische.

 


Cloud Nothings al Covo
Sabato 16 febbraio la band indie-rock di Cleveland arriva in Italia per presentare il nuovo album “Last Building Burning”, che conferma i Cloud Nothings come una delle band rock’n’roll più interessanti e significative dell’ultima decade. E dal vivo spingono.

 


massimo zamboni

“Sonata a Kreuzberg” a Borgo delle Colonne
Sabato 16 febbraio a Borgo delle Colonne, a Parma, viene presentato “Sonata a Kreuzberg”, il nuovo album di Massimo Zamboni insieme ad Angela Baraldi alla voce e Cristiano Roversi al pianoforte e alle ritmiche. Colonna sonora dello spettacolo teatrale “Nessuna voce dentro – Berlino millenovecentottantuno”, tratto dall’omonimo romanzo, l’album raccoglie e rielabora in una forma completamente nuova e senza derive nostalgiche grandi capolavori di quegli anni a ridosso (in senso lato) del 1981 ai quali si aggiungono quattro brani inediti: due di Zamboni e due di Roversi.

 


The Nesbo Project

Sabato 16 febbraio al Nuovo Cinema Teatro Italia di Soliera (MO), concerto omaggio allo scrittore norvegese Jo Nesbø del quintetto newyorkese The Nesbø Project di Marco Cappelli, per presentare l’album “Norwegian Landscapes”, ultimo di una trilogia dedicata al noir.

 


De Staat al Magnolia
C’è fermento in Olanda, sotto l’apparente tranquillità cimiteriale delle siepi perfettamente tagliate. Se lo stato in Olanda dà sempre una sensazione di noiosa e rassicurante routine, lo stato di De Staat sovverte ampiamente lo status quo. Sono matti, questi qua: tra hard rock, techno e industrial, spingono al massimo, sovente spiazzando. Lunedì 18 febbraio al Magnolia di Segrate (MI). Da vedere!