La predica di Natale e altre cose che succedono mercoledì 12 dicembre

Carlo Lucarelli

Mercoledì 12 dicembre alle 21.30 al Circolo Arci Cucine del Popolo di Massenzatico, a Reggio Emilia, Carlo Lucarelli legge La predica di Natale di Camillo Prampolini. Dopo Max Collini e Arturo Bertoldi nel 2014, Giuseppe Caliceti nel 2016 e Massimo Zamboni nel 2017, quest’anno sarà lo scrittore bolognese a recitare uno degli scritti più noti del politico reggiano, tra i padri del socialismo italiano. Il Circolo Cucine del Popolo si trova in via Beethoven 78/e, a pochi passi dalla prima Casa del Popolo italiana voluta proprio da da Camillo Prampolini nel 1893.


 
 

“Cross Vol. 1”, a Reggio torna la “tradizione del nuovo”

Musicisti, scrittori, poeti, fotografi, attori, dj, artisti visivi e multimediali. Sono più di 30 i protagonisti di Cross Vol. 1, l’evento in programma ai Chiostri di San Domenico a Reggio Emilia venerdì 7 dicembre dalle 18 alle 2 di notte.

L’incrocio sarà tra racconti, poesie, musiche, immagini e visioni che hanno dato vita alla Reggio Emilia contemporanea. «Sarà un incontro tra artisti che cercano la propria strada e artisti da lungo tempo in cammino», si legge nella presentazione dell’evento, per riaccendere «l’identità culturale più forte della città di Reggio Emilia: quella della “tradizione del nuovo“, cioè della ricerca e della sperimentazione».

Massimo Zamboni e Angela Baraldi

A cura di Off-Set e dell’Istituto Musicale “Peri”, con la direzione artistica del Collettivo 7 dicembre e in collaborazione con il Comune di Reggio Emilia, Cross Vol. 1 ospita Massimo Zamboni, sul palco con la cantante Angela Baraldi (foto); Giuseppe Caliceti, poeta e romanziere (foto); Max Collini, scrittore e performer (Offlaga Disco Pax, Spartiti); Olivier Manchion, fondatore degli Ulan Bator

giuseppe caliceti

Nel programma anche Stefano Raspini, uno dei più potenti lettori di poesia italiani che avrà come ospite speciale la poetessa Rosaria Lo Russo, e lo scrittore Pier Francesco Grasselli. Tornando alla musica, ecco Luca Giovanardi e Andrea Scarfone dei Julie’s Haircut, Lorenzo Lanzi dei Giardini di Mirò e Tiziano Bianchi dei Portfolio; il rock di Fausto Comunale e Alberto “Beto” Carrà e il jazz di Renata Tosi e Andrea Papini.

pietro anceschi

In mostra ci saranno i progetti dei fotografi Marco Montanari e Marcello Grassi e degli artisti visivi Lorenzo Criscuoli e Pietro Anceschi (foto). La Compagnia Pietribiasi Tedeschi presenta “Bif”, performance su Corrado Costa con le fotografie di Toni Contiero. In programma Gianfranco Parmiggiani con un video storico culturale ed Elsoyame, performance multimediale di Alì Beidoun (visual artist), Maurizio Crotti Fornaciari (voce e sax), Massimiliano Arriosti (contrabbasso) e Daniele Giuseppe Torresan “Diditix” (live electronics, chitarra elettrica, composer); il collettivo Kom Fut Manifesto/Maffia, tra i più importanti della musica elettronica anni Novanta in Europa. Scenografie e luci sono a cura di Cristian Scarola.

Pronti? Ecco il programma completo con gli orari degli spettacoli. L’ingresso è gratuito.

“Voci prima della scena” apre la stagione alla Terrazza Shakespeare

Giovedì 31 maggio primo appuntamento della stagione estiva del Teatro Due di Parma, presso la Terrazza Shakespeare. In scena il poeta e drammaturgo Roberto Mussapi con Voci prima della scena, con letture a cura dell’autore stesso e di Walter Le Moli. Dice l’autore: “Nel volume Voci prima della scena, raccolgo monologhi in versi a volte commissionati da attori o registi, a volte per nulla, scritti senza richiesta. Non è affatto una pura raccolta, ma un libro: molti testi richiesti funzionarono nell’occasione, ma, a mio parere, non reggevano la memoria della pagina. Da tempo, nella mia opera poetica e teorica, ho riportato la poesia nel teatro e il teatro nella poesia, attingendo alle loro origini, tragedia greca e dramma elisabettiano, dove, a partire dai massimi Eschilo e Shakespeare, poesia e teatro sono inscindibili”.

Festa del Racconto, dal 23 al 27 maggio a Carpi, Campogalliano, Novi e Soliera

I racconti sono: 1. quelle cose brevi in cui si sono segnalati tipi come Cechov, Kafka, Borges e Salinger; 2. un modo di essere fatto di parole, incontri, stupori. Alla Festa del Racconto – che quest’anno come tema ha “Raccontare il Corpo. Materia, Pensiero, Identità” – ci trovate entrambe le cose e poi arte, musica, eventi… Da oggi fino a domenica 27 maggio nei comuni modenesi di Carpi, Campogalliano, Novi e Soliera. 

Mercoledì 23 maggio a Soliera con Massimiliano Panarari incontra Gad Lerner. Nei giorni che seguono arrivano Elena Varvello, Alessandro Baronciani, Concita De Gregorio, Michele Serra, Daria Bignardi, Francesco Piccolo, Roy Menarini, Paolo Mieli, Enrico Deaglio, tra gli altri. Per la sezione musica dal vivo, Kristal & Jonny Boy, Above the Tree & Johnny Mox, Riccardo Tesi & Banditaliana.

Reggionarra, dal 18 al 20 maggio spettacoli, racconti, favole e letture animate

Prende il via venerdì 18 maggio Reggionarra, progetto culturale dedicato all’arte del narrare, nato nel 2006 nell’ambito dell’Istituzione Scuole e Nidi d’infanzia del Comune di Reggio Emilia e di Reggio Children, in collaborazione con diverse istituzioni culturali pubbliche e private del territorio. Tra venerdì 18 e domenica 20 maggio Reggio Emilia diventa “città delle storie”: narratori professionisti e compagnie teatrali, insieme a genitori nella veste di raccontastorie, animano diversi luoghi che diventano spazi narrativi dedicati all’ascolto di racconti, favole e letture animate. Il tema che attraversa Reggionarra 2018 è “incontramenti”, «perché Reggionarra è un’occasione di incontri con differenti storie, persone, luoghi della città, linguaggi. In un tempo di muri innalzati a segnare confini, Reggionarra vuole aprire porte e pensieri».

“Donne contro la Mafia” a La Tenda di Modena

Dopo aver toccato undici paesi fra Emilia e Lombardia, il tour di Donne contro la Mafia arriva sabato 19 maggio alla sua seconda tappa in Emilia-Romagna, a La Tenda di Modena. Relatrici saranno Fiorenza Brioni (ex sindaco di Mantova), Catia Silva (ex consigliere di opposizione di Brescello, primo comune sciolto in Emilia-Romagna per infiltrazioni mafiose), Giulia Paltrinieri (giornalista vincitrice del premio Morrione 2017 con il web doc “Le mani sul fiume”) e Sabrina Natali (coordinatrice Agende Rosse Modena & Brescello e curatrice della pagina e del sito processo Aemilia). 

“Il riconoscimento degli insorti”, letture con Quaderni Urbani all’Off di Bologna

Dentro la rassegna We Reading, martedì 20 febbraio alle 21 all’Off di Bologna Quaderni Urbani, neonato laboratorio letterario/artistico di Làbas, propone un viaggio attraverso la letteratura classica, giornalistica e popolare internazionale, per raccontare il lato antistante al “riconoscimento”. Verrà tracciato un filo rosso nelle diverse esperienze di chi attua percorsi di disobbedienza, resistenza e autolegittimazione, muovendoci dalla realtà individuale e urbana, sino all’autodeterminazione dei popoli.