“a matita? Omar Galliani” e altre cose che succedono giovedì 24 gennaio

omar galliani

Un viaggio attraverso la ricerca, la vita e l’universo poetico di Omar Galliani nel docufilm del regista Fulvio Wetzl che sarà proiettato in anteprima nazionale giovedì 24 gennaio, alle ore 21.00, al Cinema Cristallo di Reggio Emilia, in presenza dello stesso Galliani. Titolo del documentario è “a matita? Omar Galliani”, progetto nato in occasione dell’antologica “Omar Galliani… a Oriente”, allestita nel 2015 al CAMeC, e sviluppatosi attraverso quattro anni di riprese a La Spezia, a Reggio Emilia e a Milano, documentando le mostre promosse dai Musei Civici di Reggio Emilia e dalle Gallerie d’Italia a Milano, il monumentale sipario dipinto nel 1991 per il Teatro Valli di Reggio Emilia e le lezioni all’Accademia di Brera, dove Galliani è docente di Pittura.


 
 

“Pentcho” e altre cose che succedono venerdì 28 dicembre

pentcho

L’Associazione Culturale Appenappena di Carpi (MO), in collaborazione con il Mammut Film Festival, venerdì 28 dicembre presenta l’anteprima del nuovo film del regista Stefano Cattini, Pentcho. Lo stesso regista, assieme all’autore della colonna sonora originale, Enrico Pasini, saranno presenti alla serata. Qualche parola sul film. Bratislava, maggio 1940. È in un limpido mattino di sole che dal porto sul Danubio parte il Pentcho, un malandato battello a pale con 400 giovani ebrei a bordo. Il timone è guidato da un ex capitano di sottomarini russo che si è assunto il compito assai improbabile di portare tutti in salvo, lontano dalla vecchia Europa.


 
 

Corti Vivi Film Fest e altre cose che succedono sabato 15 dicembre

Corti Vivi Film Fest

Torna Corti Vivi Film Fest, il concorso di cortometraggi di Arti Vive che si svolge sabato 15 e domenica 16 dicembre presso il Nuovo Cinema Teatro Italia di Soliera (MO). Sabato il festival ospita i Babel Fish che propongono un’inedita sonorizzazione live post-rock di “Santa Claus” (1925) di Frank Kleinschmidt. Domenica saranno proiettati i cortometraggi finalisti e premiati i vincitori.


 
 

Reggio Film Festival e altre cose che succedono lunedì 19 novembre

Reggio Film Festival

Lunedì 19 novembre gran finale per l’edizione numero diciassette del Reggio Film Festival: alle 21 al Cinema Rosebud di Reggio Emilia è in programma una festa durante la quale i partecipanti ai workshop potranno condividere con il pubblico il risultato del loro lavoro e la giuria proclamerà i cortometraggi risultati vincitori nelle diverse categorie, fra quelli pervenuti da tutto il mondo.


 
 

Mammut Film Festival e altre cose che succedono sabato 17 novembre

mammut film festival

Incontri sul mondo del cinema e un contest di cortometraggi. Prende il via oggi a Carpi (MO), per proseguire fino al 23 novembre, il Mammut Film Festival. Tra gli ospiti di questa terza edizione, il videomaker Domenico Guidetti, Stefano Boni (Museo Nazionale del Cinema di Torino), Corrado Nuccini in una serata dedicata alla colonna sonora, il collettivo di videomaker Il Terzo Segreto di Satira. (illustrazione di Pierpe)


 
 

Parma Film Festival e altre cose che succedono lunedì 12 novembre

Parma Film Festival

Prende il via lunedì 12 novembre, per proseguire fino a sabato 17, Parma Film Festival – Invenzioni dal vero, nuova incarnazione del Parma Film Festival, giunto quest’anno alla 21°edizione.
Il festival guarda al cinema affermato e a quello emergente, ai giovani spettatori, agli appassionati e agli studiosi. In programma un concorso per progetti audiovisivi – documentari, animazione o fiction – riservati agli studenti di corsi realizzati all’interno delle università italiane; proiezioni per le scuole medie e superiori alla scoperta di un cinema che sa raccontare la realtà, ma anche reinventarla; tavole rotonde, masterclass universitarie, mostre, proiezioni accompagnate dagli autori. 
Tra gli appuntamenti di lunedì 12 novembre, la proiezione delle opere in concorso dalle 16 al Cinema Edison, alle 18 alla Libreria Feltrinelli la presentazione di “Ogni ricordo un fiore” di Luigi Lo Cascio alla presenza dell’autore, alle 21 al Cinema Astra la proiezione, alla presenza del regista, di “Menocchio” di Alberto Fasulo.


 
 

Reggio Film Festival e altre cose che succedono giovedì 8 novembre

John Rosengrant e Gigi Coello Bannon

Giovedì 8 novembre prende il via la diciassettesima edizione del Reggio Film Festival, il cui tema quest’anno è Lo Specchio del Mondo. Fino al 19 novembre la manifestazione diretta da Alessandro Scillitani propone a Reggio Emilia un fitto calendario di proiezioni di cortometraggi da tutto il mondo, spettacoli, concerti, incontri con l’autore e conversazioni con autorevoli esponenti del mondo del cinema.
Si parte giovedì 8 novembre alle 17 con un doppio incontro: alla Libreria Punto Einaudi Strand ci sarà il genio degli effetti speciali John Rosengrant – Avatar, Hunger Games, Vita di Pi, Revenant, La Forma dell’Acqua, Avengers e Jurassic World – e Gigi Coello-Bannon, produttrice di Criminal Minds.
Tra gli altri incontri in programma, venerdì 9 novembre, sempre alla alla Libreria Punto Einaudi Strand, alle 18 Antonio Rezza e Flavia Mastrella mostreranno alcuni rari cortometraggi e dialogheranno con il pubblico.


 
 

I ribelli del ’68 e altre cose che succedono lunedì 22 ottobre

I ribelli del '68

In occasione delle celebrazioni dei cinquant’anni della Primavera di Praga, lo scorso 15 ottobre al Cinema Astra di Parma è partita la rassegna I ribelli del ’68, dedicata alla “nuova onda” del cinema cecoslovacco, cinema spesso denso e sorprendente. Lunedì 22 ottobre alle 19 possiamo vedere Cronaca morava, di Vojtěch Jasny, premio miglior regia a Cannes nel 1969, per anni vietato dalla censura. Alle 21, invece, verrà proiettato Adelheid, di František Vlačil, film che descrive l’incontro tra un ceco e la figlia di un nazista nel primo dopoguerra in Cecoslovacchia. La rassegna prosegue fino al 5 novembre. I film sono proiettati in versione originale con sottotitoli in italiano.


 
 

“Visages, Villages” e altre cose che succedono lunedì 3 settembre

"Visages Villages", di Agnès Varda e JR

Visages, Villages” è al principio la storia di un incontro tra la regista e sceneggiatrice Agnès Varda e JR, street photographer tenacemente indipendente che deve la sua reputazione ai collage giganteschi che incolla nel cuore delle metropoli, lontano dai musei di arte contemporanea. Franchi tiratori di generazioni differenti ma uniti dalla stessa passione per l’avventura creatrice fuori norma, dalla loro amicizia nasce l’idea di fare un film insieme. Sono saliti a bordo del furgone di JR e si sono messi in viaggio per la Francia rurale, per girare un film con la tecnica che ha reso celebre il trentenne parigino: il collage di ritratti stampati in formato gigante ed esposti sui muri.

Prima del film i ragazzi del Laboratorio di Street Art promosso da Hera Comm presenteranno i loro lavori.

La serata è a ingresso libero.


 
 

Paolo Gandolfi e altre cose che succedono mercoledì 1 agosto

Mercoledì 1 agosto nella cornice del Cortile del Palazzo dei Principi a Correggio un concerto e la proiezione di un documentario per celebrare l’arte di Paolo Gandolfi, uno dei più noti fisarmonicisti italiani a livello internazionale. Il film è “L’accordéoniste – Nell’armonia del tempo” (Full HD, 82′, lingua originale: italiano, francese, portoghese – sottotitoli in italiano) diretto da Nicola Nannavecchia, protagonisti lo stesso Gandolfi e Richard Galliano.