“Joie de vivre” e altre cose che succedono martedì 18 dicembre

Compagnia Simona Bertozzi Nexus, Joie de vivre

Dopo il debutto lo scorso fine settimana al Teatro Storchi di Modena, martedì 18 dicembre arriva alla Fonderia di Reggio Emilia Joie de vivre della Compagnia Simona Bertozzi | Nexus. Lo spettacolo vedrà in scena un inedito ensemble di danzatori, individuati mediante partecipatissime audizioni tenute nella scorsa primavera a Londra e a Bologna, e una coppia di cantanti specializzati nel canto difonico.
«Joie de vivre – racconta Simona Bertozzi – è un pensiero in forma coreografica che si rivolge all’universo vegetale, il più antico e diffuso del pianeta, al fine di ricercare quelle attitudini emergenti che si mettono in atto nell’incessante tentativo di giungere a uno stato di felicità». (foto di Luca Del Pia)


 
 

“Proprietà e atto (esilio permanente)” e altre cose che succedono lunedì 17 dicembre

Francesco Mandelli

Il Teatro Herberia di Rubiera (RE) lunedì 17 dicembre presenta in prima esecuzione per l’Italia Proprietà e atto (esilio permanente) – Monologo per un uomo leggermente straniero, di Will Eno, per la regia di Leonardo Lidi, con l’eclettico Francesco Mandelli. “Proprietà e atto (esilio permamente)” di Will Eno, dopo “Thom Pain” e “Lady Grey”, è idealmente un terzo tempo di riflessione sull’esistenza e il valore del tempo nelle nostre vite. Scrive l’autore, a prefazione di questo allestimento: «Proprietà e atto è un monologo interpretato da un uomo che viene da qualche parte imprecisata e che è arrivato qui. Nei suoi esilaranti e strazianti tentativi di comprendere se stesso e il mondo che gli è rimasto, o di comprendere noi e il mondo in cui è arrivato, getta una luce decisamente necessaria sulla nostra esperienza collettiva. Il tempo di esecuzione, se l’attore non muore o pensa ad altro, è di circa un’ora». (foto di Luca Del Pia)


 
 

The Soul Children of Chicago e altre cose che succedono domenica 16 dicembre

Walt Whitman & The Soul Children of Chicago

Domenica 16 dicembre al Teatro Comunale di Carpi (MO) arriva il Gospel nella sua forma più autentica, con Walt Whitman & The Soul Children of Chicago. Mr. Whitman iniziò 23 anni fa, quasi per scherzo, a coinvolgere i bambini di Chicago in un progetto di recupero e di speranza. L’idea alla base era quella di coltivare mente e spirito, elevando l’anima dei ragazzi e dei loro ascoltatori, dando nuova luce alle loro potenzialità. Lo scherzo diventò la bellissima realtà del Soul Children of Chicago che a oggi si è esibito davanti a quasi due milioni di spettatori in tutto il mondo.


 
 

Corti Vivi Film Fest e altre cose che succedono sabato 15 dicembre

Corti Vivi Film Fest

Torna Corti Vivi Film Fest, il concorso di cortometraggi di Arti Vive che si svolge sabato 15 e domenica 16 dicembre presso il Nuovo Cinema Teatro Italia di Soliera (MO). Sabato il festival ospita i Babel Fish che propongono un’inedita sonorizzazione live post-rock di “Santa Claus” (1925) di Frank Kleinschmidt. Domenica saranno proiettati i cortometraggi finalisti e premiati i vincitori.


 
 

“A Christmas Carol” e altre cose che succedono venerdì 14 dicembre

a christmas carol

Il Teatro Valli di Reggio Emilia da venerdì 14 a domenica 16 dicembre ospita la Compagnia dell’Alba in A Christmas Carol, spettacolo che inaugura la stagione dei musical. Adattamento del celebre romanzo di Charles Dickens, A Christmas Carol è la storia fantastica di Ebenezer Scrooge, un ricco e avaro uomo d’affari, qui interpretato da Roberto Ciufoli. Le musiche originali sono di Alan Menkel, vincitore di 8 premi Oscar 8 vittorie con lavori quali La bella e La Bestia, La Sirenetta, Aladdin, Sister Act. Lo spettacolo prevede la traduzione e l’adattamento italiano di Gianfranco Vergoni. La direzione musicale sarà curata da Gabriele de Guglielmo. La scenografia sarà opera di Gabriele Moreschi.


 
 

“Cantiere aperto in nome del padre” e altre cose che succedono giovedì 13 dicembre

Mario Perrotta

Giovedì 13 dicembre il Teatro Herberia di Rubiera (RE) ospita lo spettacolo Cantiere aperto in nome del padre, di e con Mario Perrotta. La pièce, che ha come consulente alla drammaturgia Massimo Recalcati, parte dall’oggi, dallo stravolgimento delle figure di “padre – madre – figlio” che il nuovo millennio ha portato con sé, per spogliarli progressivamente del quotidiano e riportarli, nudi, all’essenza delle loro relazioni. (foto di Luigi Burroni)


 
 

La predica di Natale e altre cose che succedono mercoledì 12 dicembre

Carlo Lucarelli

Mercoledì 12 dicembre alle 21.30 al Circolo Arci Cucine del Popolo di Massenzatico, a Reggio Emilia, Carlo Lucarelli legge La predica di Natale di Camillo Prampolini. Dopo Max Collini e Arturo Bertoldi nel 2014, Giuseppe Caliceti nel 2016 e Massimo Zamboni nel 2017, quest’anno sarà lo scrittore bolognese a recitare uno degli scritti più noti del politico reggiano, tra i padri del socialismo italiano. Il Circolo Cucine del Popolo si trova in via Beethoven 78/e, a pochi passi dalla prima Casa del Popolo italiana voluta proprio da da Camillo Prampolini nel 1893.


 
 

Vox Luminis e altre cose che succedono martedì 11 dicembre

Vox Luminis

Musica di secoli fa, martedì 11 dicembre a Reggio Emilia, presso il Teatro Valli con il Vox Luminis, ensemble belga di musica antica, per la prima volta in Italia. Diretta da Lionel Meunier, eseguirà eseguirà musiche composte da Georg Friedrich Händel nel suo soggiorno di Roma nel 1707: al centro del programma la Beata Vergine Maria del Monte Carmelo.
VoxLuminis è stato creato nel 2004 dal suo direttore artistico Lionel Meunier e si esibisce in oltre 60 concerti all’anno sui palcoscenici del Belgio e in tutto il mondo.

 
 

Paolo Conte e altre cose che succedono lunedì 10 dicembre

Paolo Conte

Torna il nostro caro Paolo Conte, nel capoluogo emiliano per due serate (sold out) al Teatro EuropAuditorium, lunedì 10 e martedì 11 dicembre. «Conte è un genio della parola che si fa musica e della musica che si fa poesia – scrive Vincenzo Mollica sulle liner notes della nuova raccolta “Zazzarazàz – Uno Spettacolo D’arte Varia” – Nessuno come lui sa raccontare l’avventura umana, la sua drammaturgia, la sua imprevedibile follia». Sottoscriviamo.

 
 

Roberto Abbiati e altre cose che succedono domenica 9 dicembre

Roberto Abbiati, foto di Lucia Baldini

Domenica 9 dicembre alle 17 alla Casa Museo Pietro Ghizzardi di Boretto (RE) Roberto Abbiati presenta “Moby Dick o la Balena bianca. Romanzo a disegni” (Keller, 2017). Un libro che contiene splendide tavole – una per ciascuno dei 135 capitoli – dedicate al grande capolavoro della letteratura mondiale di Herman Melville. L’autore Roberto Abbiati è disegnatore, grafico, attore, regista e con Moby Dick ha intessuto un dialogo intimo, una consuetudine di anni. Ne è scaturito un poetico spettacolo teatrale, “Una tazza di mare in tempesta”, e questo incantevole romanzo a disegni. (foto di Lucia Baldini)